La Maya desnuda

Non poteva partecipare alle Paralimpiadi 2012 per mancanza di soldi e così Maya Nakanishi non si è persa d’animo e ha inventato una soluzione artistica: posare nuda per un calendario realizzato dal grande fotografo giapponese Takao Ochi.

Il risultato è sotto gli occhi di tutti: è un corpo che rompe i canoni. Ma con grazia. È un corpo che si mette in mostra rivelando una menomazione con garbo. È un corpo, infine, che si mostra così com è, senza pretendere di essere altro.

Ma è anche un corpo che, dal punto di vista medico, evidenzia la funzionalità dei “pezzi di ricambio”, opere perfette di bioingegneria con cui i chirurghi hanno spesso a che fare.

Un corpo “imperfetto” a un medico non fa paura, è un organismo da rendere efficiente con l’aiuto di tecniche, strumenti e studi.

Una costatazione a margine: Maya grazie alle vendite del calendario parteciperà alle Paralimpiadi. Così potrà dimostrare quanto siano veloci le sue protesi!



Articoli correlati

  • Eccessi

    Il fotografo inglese Mr Toledano si è interessato al tema della bellezza nel mondo contemporaneo e da questa ricerca sono scaturiti una serie...


  • …E visse felice e rifatta

    E’ stato un caso che ha sollevato molto clamore quello di Aisha, la ragazza afghana mutilata di naso e orecchie per aver tentato di sfuggire...


  • Simmetria

    Ognuno di noi è asimmetrico in maggior o minor modo; cosa succederebbe se I nostri volti fossero simmetrici? Per questo, Julian Wolkenstein...


  • Corpo e Natura

    Jean Paul Bourdier è un architetto, artista e fotografo. È l’autore della serie "Bodyscapes", dove colloca “elementi” umani all’interno...


Posted by admin in : health photography, Nessun commento

LEAVE A REPLY

  • Categorie

  • Archivi

  • Latest tweets