L’arte dell’assemblaggio


Sono collage ricavati da ritagli di riviste femminili e magazine i quadri che compongono la maggior parte dei lavori di Gabi Trinkaus. Mix di occhi, labbra, narici, capelli e orecchie assemblati creativamente a formare a far nascere corpi e volti nuovi, risultato di tutti i modelli uniti insieme. Con i connotati di tutti e di nessuno.

Armoniose composizioni che creano opere d’arte con frammenti di giornali accuratamente scelti e che riescono a comporre risultati omogenei nonostante siano costituiti da un micro mosaico eterogeneo. Opere ecologiche e bellissime.
La riflessione viene spontanea: come sarebbe comodo per un chirurgo avere la stessa possibilità di ricambio di “pezzi”. Peccato che non sia così: la ricostruzione è un’operazione delicatissima e complicata! Non basta ritagliare e incollare come fa Trinkaus!



Articoli correlati

  • Suturiamo?!

    Noi chirurghi utilizziamo chilometri e chilometri di fili di sutura di tutti i tipi: assorbibili, non riassorbibili, di nylon, polipropilene,...


  • Tatuaggi ad arte

    Rughe, cicatrici, tatuaggi sono tutte storie scritte sulla nostra pelle ... Se amate i tatuaggi non potete perdervi questo progetto di Chennye...


  • Creatura di sabbia

    Liset Castillo è una famosa artista cubana. Crea sculture di sabbia a grandezza naturale. Generalmente si ispira alle modelle che compaiono...


  • Quel fascio di muscoli da cui nasce il sorriso

    Il Magazine TAR, semestrale newyorkese il cui nome è l’anagramma di ART, si rinnova e per la sua seconda copertina sceglie di...


  • anatomia-de-la-luz-140-x-180
    La perfezione sta nell’imperfezione

    La rappresentazione del reale sfiora a volte la perfezione. Così è nelle tele di Omar Ortiz, pittore centroamericano che ci consegna una serie...


Posted by admin in : art graphic, Nessun commento

LEAVE A REPLY

  • Categorie

  • Archivi

  • Latest tweets